Piscine fuori terra: quale scegliere

Piscine fuori terra: quale scegliere

Stai per acquistare una nuova piscina fuori terra per il tuo giardino o terrazzo ma non sai quale scegliere? Ecco in questa semplice guida alcuni consigli pratici per te! Non si tratta di un acquisto banale, sebbene queste piscine rientrino nella fascia medio bassa e siano quindi più “economiche” rispetto ad una piscina interrata. Vediamo tutti i fattori da tenere in considerazione per scegliere la piscina fuori terra perfetta per te e la tua famiglia.

Come preparare il terreno per una piscina fuori terra

Il terreno o pavimento dove installare la piscina deve essere resistente e presentare una pavimentazione adatta a reggere il peso della struttura. Non puoi pensare di installarla su un ampio balcone (e senza il parere di un tecnico specializzato) oppure su terreni franosi. Indipendentemente dalla tipologia di piscina fuori terra (vedremo in seguito quali sono e come si distinguono) il terreno deve essere preparato adeguatamente per ospitare la struttura. Inoltre la superficie deve essere abbastanza liscia, senza irregolarità come buche, accumuli di terreno, pietre o cespugli che potrebbero danneggiare la tua piscina nel corso del tempo.

I lavori di preparazione del terreno possono essere eseguiti autonomamente, senza necessità di contattare una ditta specializzata. È consigliabile realizzare l’installazione su una piattaforma in calcestruzzo o pavimento esistente, perfettamente appianata oppure, in alternativa dotarsi di un tappeto sottopiscina modulare.

Se il basamento previsto è in terra meglio optare per le piscine in tela, che permettono di gestire più facilmente le irregolarità del terreno. Nel caso in cui la base è in cemento o piastrellato (perfettamente liscio e a livello) meglio optare per piscine rigide in lamiera, legno, composito. Unica eccezione va fatta per le piscine Laghetto, itineranti e componibili, dotate di una struttura in ferro rivestita: queste piscine sono collocabili su qualunque pavimentazione.

Come posizionare la piscina fuori terra in giardino

Il luogo perfetto dove posizionare una piscina fuori terra è:

  • una zona soleggiata, quanto più protetta dal vento e senza alberi non solo perchè foglie e rami sporcano maggiormente l’acqua ma anche perché a lungo andare le radici sotto terra potrebbero bucare la piscina.
  • vicino una presa d’acqua per riempire la piscina
  • vicino a uno scarico per svuotare la vasca
  • vicino una presa elettrica (per installare il gruppo filtrante).

In ultimo va considerato lo spazio circostante: dallo specchio d’acqua è consigliato lasciare circa 150 cm intorno alla piscina, ma è possibile aver bisogno di un’area maggiore se acquistate un modello dotato di contrafforti, ovvero travi di rinforzo laterali.

Il tempo necessario per montare una piscina fuori terra è strettamente legato alle dimensioni, alla tipologia scelta e al numero di persone che vi lavorano. Ci teniamo a specificare che si tratta di lavori tutto sommato semplici da eseguire.

Piscine fuori terra su pavimento o terreno in pendenza

Installare una piscina fuori terra su un pavimento o terreno in pendenza è possibile ma non consigliato. Se la piscina è posizionata su una superficie inclinata, l’acqua si riverserebbe verso un lato della parete causando rigonfiamenti e deformazioni. La pressione potrebbe anche causare forature o danneggiare le cuciture. Per questi motivi, è sempre meglio verificare l’inclinazione del terreno prima di installare e riempire la piscina. La pendenza non deve superare i 5cm di dislivello.

Quali sono le migliori piscine fuori terra?

Dopo aver valutato lo spazio a disposizione, potrai scegliere la forma e la grandezza della piscina intesa come larghezza/lunghezza e profondità. Le piscine più amate sono quelle a forma rotonda e rettangolare, mentre per quanto riguarda la profondità esistono piscine da 120 cm o 150 cm in base a quella più adatta alle tue esigenze. Se ci sono bambini in famiglia meglio una piscina poco profonda, se invece ami nuotare meglio una con una profondità maggiore.

Riguardo la forma è possibile scegliere:

Inoltre le piscine fuori terra possono essere:

Riguardo il materiale la scelta può ricadere tra piscine in tela come Ischia o Capri di San Marco, piscine in legno come Lili di GreVanille, Safran o City; oppure piscine fuori terra in laminato di acciaio come la Atlantide. Va comunque specificato che su tutti i modelli di piscine fuori terra è possibile prevedere in seguito la costruzione di una struttura in legno, in muratura, in metallo, con o senza scalinata.

Scritto da Gruppo San Marco

Prodotti collegati a questo articolo