Stufe a pellet: quale scegliere?

Alcuni consigli preliminari


Con l’approssimarsi dell’autunno, si inizia a pensare all’arrivo del freddo e all’annosa questione del riscaldamento domestico.

Negli ultimi anni sulla scena del mercato degli impianti di riscaldamento si sono imposte le stufe a pellet, ed è comprensibile il perché: oltre ai vantaggi ineguagliabili rispetto ai prodotti simili (ecostufe a legna, per esempio) offerti, sono imbattibili per il rapporto risparmio/resa calorica in confronto ai sistemi di riscaldamento tradizionali (a gas o a corrente elettrica).

Ma come scegliere la stufa a pellet più adatta alle proprie esigenze?

Innanzitutto è necessario comprendere che tipo di ambiente si ha necessità di riscaldare (solo una stanza? l’intera casa?) e quanto grande sia (in metri quadri coibentati).

Questo perché le stufe a pellet si dividono innanzitutto in stufe a pellet ventilate e stufe a pellet ad aria canalizzateLe prime emanano calore solo dalla bocchetta centrale e solo nella stanza in cui si trovano (per questo sono più economiche) mentre le stufe canalizzate presentano bocchette supplementari che permettono il collegamento con i tubi dell’impianto domestico di riscaldamento e dunque di riscaldare anche altre stanze.

Le dimensioni, poi, determinano le necessità in termini di potenza kilowatt (più sono grandi gli ambienti da riscaldare, più potente dovrà essere la stufa, naturalmente).  

Altra storia, poi, sono le stufe a pellet idro. Con una termostufa, infatti, è possibile riscaldare casa collegandola ai radiatori ad acqua (ecco perché “idro”) presenti nelle varie stanze. Le idro stufe pellet sono comode e funzionale in quanto in grado di riscaldare la casa, alimentando l’impianto di riscaldamento già esistente, grazie al kit per l’acqua calda sanitaria.

Costano di più, hanno potenze superiori rispetto alle altre ma in termini di risparmio energetico sono insuperabili, perché possono riscaldare l’intera casa sostituendosi a ogni altro sistema di riscaldamento presente.

Grazie al kit sanitario possono arrivare anche a produrre acqua calda corrente, risparmiando ulteriormente energia elettrica o gas.

La scelta, però, va fatta attentamente, prestando attenzione alla potenza nominale resa all’acqua, che è quella “effettiva” di riscaldamento rispetto alla potenza globale della stufa. 

Stufe a pellet: le novità e i consigli del Gruppo San Marco 

Tra le stufe a pellet più in voga del momento spiccano il modello Cortina e Sestriere, ognuna pensata e creata per soddisfare le vostre esigenze. 

La stufa a pellet Cortina possiede una certificazione 4 stelle, potenza termica 11,11 kW, assorbimento elettrico 50/300 W, inoltre diponendo di un riscaldamento ad aria ventilata permette grazie a scambiatori opportunemente dimensionati di riscaldare abitazioni fino a 590 mc. Si serve inoltre di ventilatori a basso assorbimento energetico, dalle elevate prestazioni e dalla rumorosità contenuta. Per ogni esigenza di comfort, la gestione elettronica permette un’ampia modulazione sia della portata d’aria dello scambiatore che della potenza. 

La stufa a pelle Sestriere possiede una certificazione 4 stelle, potenza termica 11,11 kW, assorbimento elettrico 50/300 W.  Il riscaldamento ad aria canalizzata di questa stufa a pellet prevede che gli esclusivi scambiatori multipli di calore generino una bilanciata quatità di energia. In questo modo è in grado di fornire aria calda in modo uniforme garantendo il giusto comfort nei vari locali. 

Le stufe a pellet con i loro elevati standard prestazionali e di rispetto ambientale, sono la soluzione ottimale per ottenere il massimo risparmio nella gestione del comfort domestico. 

 

Scritto da Gruppo San Marco

Articoli Collegati

Riscaldamento domestico a tasso 0
Caldaie a pellet, termocamini e stufe a pellet: finanziamenti tasso 0   Convenienza, risparmio, rispetto dell'ambiente: sono questi i motivi che spingono ad acquistare una stufa a pellet. Sempre più persone cominciano a valutare le novità del riscaldamento domestico, stanche di rischiare l'infarto all'apertura della bolletta e consapevoli dei costi di elettricità e gas ogni anno più alti. Nonostante il mercato negli ultimi tempi si sia arricchito di soluzioni di qualità a prezzi competitivi, spesso è proprio l'investimento iniziale a spaventare o a farci ..

0 Commenti

Scrivi Commento

Nome:
 
Commento:
Nota: HTML non è tradotto!
Captcha
  • Visa Electron
  • Visa
  • Paypal
  • Mastercard
  • Maestro
  • Cirrus
  • Postepay
  • Bancomat
  • Sella Personal Credit