Filtro a cartuccia per piscine: vantaggi e svantaggi

Perché scegliere questo sistema di filtrazione dell’acqua e come manutenerlo


Per mantenere sempre pulita e in salute la propria piscina è fondamentale un adeguato e funzionante sistema di filtrazione, che depuri costantemente l’acqua da batteri e microrganismi nocivi.

In generale, sul mercato troviamo due tipologie di filtri (che gli appassionati di piscine conosceranno bene): il filtro a cartuccia e la pompa filtro a sabbia.

 

Ma qual è la differenza tra i due? Perché optare per una piscina con un sistema di filtrazione piuttosto che l’altro?

In questo articolo vogliamo cercare di rispondere a queste domande, partendo dal filtro a cartuccia.

Che cos'è e come funziona il filtro a cartuccia per piscine

Come la parola stessa suggerisce, è composto da una cartuccia a forma di cilindro, principalmente a base di cellulosa e poliammide. L’acqua della piscina entra nel filtro per poi uscire da un secondo bocchettone, con una velocità non eccessivamente elevata (circa 2/3 metri cubi l’ora) ma pulita e ben filtrata. La cartuccia, infatti, garantisce un livello di filtrazione molto alto e in grado di catturare anche polveri finissime.

Per la pulizia, non è previsto un sistema di contro-lavaggio che invece contraddistingue le pompe a sabbia. Tuttavia, a differenza di queste ultime, l’operazione è estremamente più semplice: basta estrarre il cilindro dal filtro e lavarlo con un getto d’acqua potentissimo o lasciando la cartuccia immersa in una soluzione disincrostante per circa un giorno e risciacquandola.

In questo modo la durata media di una cartuccia è di circa 20 giorni; dopodiché di procede con il cambio della stessa cartuccia, così come nel filtro a sabbia si cambia la sabbia.

Però, per quanto riguarda il trattamento dell’acqua, non è possibile utilizzare prodotti chimici flocculanti o alghicida di ultima generazione con questo tipo di filtro: rischiano di intasarlo senza possibilità di recupero.

Inoltre, vista anche la più bassa velocità di ricambio dell’acqua, il filtro a cartuccia sembra essere più adatto per piscine di piccole dimensioni, come possono esserlo alcune piscine fuori terra, piscinette per bambini o SPA da giardino.

Quindi, ricapitolando:

Vantaggi del filtro a cartuccia

  • Richiede una spesa minima.
  • Ha un elevato grado di filtrazione.
  • Non occupa eccessivo spazio.
  • Presenta un circuito idraulico molto semplice.
  • Cartuccia facile da pulire e sostituire.

Svantaggi:

  • Ha una vita media più breve di un filtro a sabbia.
  • È indicato per piscine di piccole dimensioni.
  • Non consente l’utilizzo di tutti i prodotti chimici necessari per la manutenzione (come flocculante e antialghe).
  • Bassa velocità di ricircolo dell’acqua.
  • I costi di ricambio della cartuccia possono essere elevati.
Scritto da Gruppo San Marco

0 Commenti

Scrivi Commento

Nome:
 
Commento:
Nota: HTML non è tradotto!
Captcha
  • Visa Electron
  • Visa
  • Paypal
  • Mastercard
  • Maestro
  • Cirrus
  • Postepay
  • Bancomat
  • Sella Personal Credit