Tutto ciò che c’è da sapere sul liner?


Il tempo di riavviare la propria piscina fuori terra o interrata si sta avvicinando, ed è in questo periodo che in genere si decide di fare cambiamenti importanti, come per esempio quello di rinnovare il proprio liner, perché rovinato o semplicemente perché si desidera cambiare l’aspetto della piscina da giardino. Molto spesso il primo liner è incluso nella piscina acquistata, quindi non ci si preoccupa più di tanto delle sue caratteristiche fino a quando non si decide di cambiarlo. Quali aspetti allora tenere in considerazione quando si acquista il liner?

Come scegliere il liner giusto per la tua piscina?

Per trovare il liner adatto alle proprie esigenze è necessario conoscere le misure della propria piscina, in particolare le misure interne, tipo altezza e diametro per quelle circolari, e altezza e lunghezza per quelle ovali. Alcuni tipi di installazione (vedi più sotto) permettono però di acquistare liner più grandi e adattarli alle proprie esigenze. Il secondo aspetto da tenere in considerazione è lo spessore di un liner, che varia circa da 0,2 a 0,6 mm. La differenza sembra impercettibile, ma in termini di risultati incide parecchio: i liner subiscono l’aggressione dei trattamenti chimici che ne corrodono lo spessore con il tempo, per cui, a lungo andare, tendono a cedere. Un liner più sottile ha inevitabilmente una durata inferiore. Se ben trattati, comunque, i liner 40/100 (quindi con uno spessore medio 0,4 mm) hanno durata media di 4 o 5 anni.

Perché preferire un liner ad altri tipi di rivestimenti?

I liner sono preferibili per la stabilità e la necessità di manutenzione inferiore. Le mattonelle, altro rivestimento classico per le piscine fuori terra o interrate, sono utilizzate sempre meno nell’ambito delle piscine in quanto soggette ai microspostamenti della vasca che provocano distaccamenti, crepe sulle fughe e così via. Il liner, essendo un corpo distaccato dalla struttura, non subisce alcuna alterazione dovuta al corpo sottostante.

Inoltre la sua installazione è molto semplice. Per i liner Gre, ad esempio, sono disponibili due sistemi: con piega Colgante e il sistema chiamato “Overlap”. Il liner con sistema di installazione  Colgante ha un terminale già preformato ad “U”   che consente di agganciarlo agevolmente alla struttura. Essendo anche più spesso ha una tenuta migliore. Il sistema Overlap, invece, consente di regolarsi autonomamente sul posizionamento del liner in piscina, che può essere fissato con clip o mollette. 

Il vantaggio maggiore del sistema di installazione Overlap consiste nella flessibilità: anche non trovando il liner con le esatte misure della propria vasca, infatti, è possibile acquistarne uno leggermente più grande e adattarlo alla piscina posseduta.

Come far durare più a lungo il liner

Per la pulizia del liner esistono prodotti chimici specifici, che eliminano le incrostazioni di calcare ed evitano la formazione di macchie di muffa e umidità.

Perché il liner non scolorisca è indispensabile utilizzare i dosatori galleggianti per i prodotti in pastiglie, e sciogliere in una bacinella piena d’acqua quelli granulari prima di diffonderli nella piscina. 

Scritto da Gruppo San Marco

Prodotti collegati a questo articolo

0 Commenti

Scrivi Commento

Nome:
 
Commento:
Nota: HTML non è tradotto!
Captcha
  • Visa Electron
  • Visa
  • Paypal
  • Mastercard
  • Maestro
  • Cirrus
  • Postepay
  • Bancomat
  • RateinRete