Le cinque domande sulla sabbia dei filtri delle piscine

Un breve vademecum sulle tipiche domande che si pongono gli acquirenti di filtri a  sabbia


In questo articolo proviamo a dare alcune risposte che spesso vengono poste da chi possiede una piscina, sia fuori terra che interrata, e che si trova a dover acquistare un sistema di filtrazione oppure deve sostituire la tipologia di filtro. Abbiamo provato a porci cinque domande specifiche sul sistema di filltrazione con filtro a sabbia. Eccole:

Qual è la differenza tra sabbia quarzifera e sabbia di vetro

La differenza la dice la parola stessa è data dal tipo di materiale di questi due tipi di sabbie. La sabbia quarzifera impiegata è costituita da quarzo, frantumato e macinato meccanicamente ed infine vagliato al setaccio per ottenere una granulometria ottimale. 

La sabbia di vetro è costituita da un innovativo materiale filtrante creato dal vetro ricicliato. Attraverso una particolare procedura speciale, la superficie dei granuli viene attivata, permettendo di filtrare le più piccole impurità e particelle organiche. Utilizza inoltre meno acqua per il contro lavaggio ed ha una durata maggiore rispetto alla sabbia ed ecco perché ha un costo maggiore.

Quale sabbia per filtro piscina scegliere?

Per provvedere in maniera efficace al mantenimento dell’impianto di filtraggio della vostra piscina è fondamentale cambiare periodicamente la sabbia nel filtro piscina. Con il passare del tempo la sabbia rischia di diventare così satura di detriti organici, pelle, capelli e unto che non è più in grado di filtrare l’acqua della piscina e renderla trasparente. E’ raccomandato pertanto cambiare la sabbia nel filtro ogni 3-5 anni, in questo modo il filtro non perderà la sua efficacia e voi riuscirete a mantenere l’acqua della piscina pulita e trasparente.

La sabbia quarzifera, come dice la parola stessa è costituita da materiale ad alta capacità filtrante, è la più usata nella filtrazione di piscine, come anche di acquari, acque reflue e acque potabili. Spesso utilizzata in sinergia con strati di varia granulazione e con altri materiali, garantisce una filtrazione ottimale. La sabbia quarzifera è il materiale conveniente e adatto ad ogni tipo di filtro “a sabbia”. In grado di trattenere detriti, materiale organico e inorganico, alghe, è alla base di una tecnologia filtrante di facile manutenzione e garantita nel tempo. E’ adatta inoltre ad ogni tipo di piscina fuori terra e interrata.

La sabbia silicea in vetro ha un livello superiore rispetto a tutti gli altri tipi di sabbia: dura mediamente il 40% in più rispetto alle altre sabbia e richiede il 50% dei lavaggi in meno. Il sacco contiene 25 kg di sabbia e l’efficienza di pulizia è decisamente maggiore. 

Oggi un sostituto di rilievo delle sabbie è l’Acqualoon con il quale potrete finalmente dire addio ai pesanti sacchi di sabbia! Innovativo e conveniente il sistema filtrante in polietilene Acqualoon vi permetterà di non avere mai più granelli di sabbia all’interno della piscina, vi consentirà di risparmiare sul controlavaggio e potrà essere inserito sia nei filtri a sabbia sia nei prefiltri a motore. Una confezione da 700 gr corrisponde a 25 Kg di sabbia.

Qual è la funzione della sabbia nel filtro

I sistemi di filtrazione possono essere sia a sabbia che a cartuccia. La funzione di entrambi è sempre quella di impedire alle impurità aspirate dalla pompa di poter essere immesse nuovamente nella acqua della piscina. La sabbia è più indicata per particolari tipi di piscine, per esempio quelle di più grande dimensione, ha delle dimensioni maggiori, è meno delicato del filtro a cartuccia ed è soggetto a una manutenzione più leggera. Poiché la scelta del filtro giusto è una scelta importante, è bene farsi consigliare dal rivenditore. Contattataci sui nostri canali social e ti consiglieremo il tipo di filtro adatto alla tua piscina!

Quando sostituire la sabbia del filtro

Una corretta pulizia del sistema di filtrazione consente una maggiore durata della piscina stessa e nello stesso tempo una migliore condizione igienica dell’acqua.

La sabbia presente nei filtri ha una caratteristica particolare. Infatti, se da un lato col passare del tempo tende a filtrare meglio di quella nuova di zecca, quando perde completamente la sua granularità e diventa liscia e smussata, non è più capace di trattenere detriti o micro-organismi di sorta che compromettono in questo modo i valori dell’acqua.

Ecco perché è importante sostituire la sabbia nel filtro ogni 3-5 anni.

Quanta sabbia aggiungere al filtro

La quantità di sabbia da aggiungere dipende dalla grandezza del filtro, è consigliabile seguire le indicazioni fornite dal rivenditore in modo da apportare la corretta quantità di sabbia. Se vuoi sapere la giusta quantità di sabbia per il tuo filtro contattaci sulla nostra pagina Facebook e potremo fornirti la risposta.

Come sostituire la sabbia nel filtro

Il procedimento per la sostituzione della sabbia è un processo che è possibile fare autonomamente. Per farlo potrete seguire le indicazioni che vi abbiamo fornito in questo articolo su “Come cambiare la sabbia del filtro piscina”, in cui in 10 semplici step è spiegato come sostituire la sabbia del filtro.

Scritto da Gruppo San Marco

0 Commenti

Scrivi Commento

Nome:
 
Commento:
Nota: HTML non è tradotto!
Captcha
  • Visa Electron
  • Visa
  • Paypal
  • Mastercard
  • Maestro
  • Cirrus
  • Postepay
  • Bancomat
  • Sella Personal Credit