Varianti condotti per stufe a pellet: obblighi per la sicurezza

Il mercato delle stufe a pellet è in piena evoluzione. Queste stufe, infatti, sono sempre più richieste per svariati motivi: sono facili da usare, assicurano un riscaldamento pari a quello dei classici impianti ma offrendo consumi ridotti proprio in quando richiedono l'utilizzo del pellet. A seconda della tipologia di stufa a pellet facciamo presente che il numero e il tipo di elementi, i tubi e raccordi possono variare.

Sullo store di Gruppo San Marco offriamo solo tubi per stufe a pellet di assoluta qualità, con certificazione V2. È buona norma, infatti, utilizzare solo tubi per i condotti fumari con questa certificazione, che garantisce la resistenza all’incendio di fuliggine. Un buon tubo, conforme alla V2, non si deforma in fase di riscaldamento ed impedisce questa eventualità.

L'assemblaggio dei tubi e le combinazioni con i diversi raccordi è semplice ma ricordiamo che per la vostra sicurezza e per il corretto funzionamento è obbligatorio:

  • farli montare da personale specializzato.
  • che tutti gli elementi del sistema di evacuazione dei fumi rispettino gli obblighi imposti dalla normativa vigente per ciò che riguarda materiali, dimensioni, e modalità d’installazione.

Innanzitutto rispondiamo alla domanda più banale: a cosa servono? I tubi di fumisteria progettati per le stufe a pellet (anche se molti possono essere utilizzati anche per le stufe a legna) permettono di generare calore supplementare nella propria abitazione e sono indispensabili per il riscaldamento dell'ambiente. Garantiscono la corretta evacuazione dei fumi e precludono il rilascio degli stessi negli spazi circostanti grazie alle loro specifiche guarnizioni. Si tratta di tubi realizzati in diversi materiali, diametri e configurazioni, come vedremo più avanti, per rispondere alle esigenze e necessità dell’impianto. Sono in grado di garantire una resistenza fino ai 200° di temperatura e possono essere sia flessibili che rigidi. I primi sono indicati per i condotti non rettilinei e per questo il costo è più elevato rispetto ai tubi rigidi

A seconda delle vostre esigenze d'installazione, troverete diametri variabili: da 80 mm a 200 mm. Inoltre i tubi possono essere a monoparete o coibentati e possono essere lasciati a vista all’interno del locale oppure, per una scelta estetica, essere collocati all’esterno.

 

Tipologie di tubi per stufe a pellet

Tubi flessibili e rigidi, tubi monoparete e doppia parete: quale scegliere?

Abbiamo visto quanto è importante scegliere tubi e raccordi di alta qualità e materiali certificati, ma abbiamo anche anticipato che esistono diverse tipologie di tubi per stufe a pellet: vediamo quante sono e nello specifico definiamo le principali differenze tra tubi coibentati, tubi in acciaio e tubi in rame, tubi monoparete e doppia parete, raccordi e i tubi flessibili

  • Tubi in acciaio: si tratta di condotti realizzati in acciaio al carbonio e sono spessorati, a seconda delle aziende, da 1,2 a 2 mm. Sono di colore nero e tendenzialmente si usano solo sulle stufe a pellet. Sono dotati di guarnizione. 
  • Tubi in acciaio inox: in vendita online sul nostro store vendiamo tubi in acciaio inox 316, i migliori in commercio per i condotti fumari interni alle abitazioni. Sono corredati di guarnizione e fascetta di chiusura. Non preoccupatevi se nel tempo perderà la lucidità, si tratta di un fenomeno assolutamente normale. 
  • Tubi in acciaio inox coibentato: si tratta di un tubo internamente in acciaio inox 316, ma vi è anche la lana di roccia. Esternamente troviamo l’acciaio inox 304. Questo tipo di tubo si usa, di solito, quando la canna fumaria passa all’esterno dell’abitazione, in quanto, grazie alla lana di roccia, si evita il fenomeno della condensa
  • Tubi in acciaio inox flessibile: si tratta di un tubo che si può raccordare anche per condotti fumari e serve per collegare tratti di tubo non lineari, e non in asse, oppure per incamiciare vecchie canne fumarie. Internamente il tubo è liscio, mentre esternamente è corrugato proprio per permettere di piegarlo a seconda delle necessità. 
  • Tubi in acciaio porcellanato: si tratta di un tubo per canne fumarie con diametro 80 mm. Lo spessore è 0.7, quindi più sottile dei precedenti, ed è vetrificato internamente ed esternamente. Questo conferisce un aspetto più lucido. 
  • Tubi in rame: si tratta di un tubo in doppia parete, internamente in acciaio INOX 316 ed esternamente in rame. Ideale per chi deve montare i tubi a vista, perchè esteticamente più gradevole, ma sempre esternamente all’abitazione; per esempio è consigliabile per una casa in campagna e ha un valore di pregio sicuramente più alto. Possiamo definirlo, per certi versi. un tubo per stufa a pellet di design. 

Qual é la differenza tra i tubi monoparete e quelli doppia parete?

Per riassumere brevemente la differenza tra queste due tipologie possiamo dire che i tubi monoparete vengono generalmente usati internamente all’abitazione. Quelli a doppia parete, sono invece tipicamente da esterno in quanto evitano il fenomeno della condensa

Se avete dubbi sulla tipologia di tubo ideale per la vostra stufa a pellet, oppure per consigli in merito all'installazione della vostra stufa a pellet, non esitate a contattare gli esperti di Gruppo San Marco.

Scritto da Gruppo San Marco

0 Commenti

Scrivi Commento

Nome:
 
Commento:
Nota: HTML non è tradotto!
Captcha
  • Visa Electron
  • Visa
  • Paypal
  • Mastercard
  • Maestro
  • Cirrus
  • Postepay
  • Bancomat
  • Oney
  • Sella Personal Credit