Chiusura invernale della piscina: cosa fare?

Guida alla manutenzione invernale della piscina interrata o fuori terra con i prodotti chimici

Dopo un’estate di divertimento è bene preoccuparsi della chiusura della tua piscina residenziale fuori terra o interrata, facendo rifornimento dei prodotti chimici prettamente invernali da utilizzare quando la piscina entra in riposo.

Sia le piscine interrate che alcune delle fuori terra possono rimanere piene d’acqua anche con il freddo, ma è consigliabile svuotarle se si toccano molto frequentemente temperature sotto 0°. Altre tipologie di piscine, come per esempio i modelli Ischia, Capri, Panarea della San Marco sono addirittura progettate per resistere fino a -15°.

In linea generale per una buona manutenzione e trattamento invernale della piscina è necessario partire dalla regolazione del Ph, per poi procedere con la clorazione shock. È consigliabile eseguire quest’ultima operazione con il filtro a sabbia in funzione affinché il prodotto chimico si uniformi in maniera omogenea all’interno della vasca.

Prima di iniziare il trattamento per la stagione fredda è bene valutare tre parametri fondamentali:

  1. L'acqua della piscina deve essere pulita, il che significa senza alghe e sporcizia di altro genere (fango, polvere, foglie).
  2. Il livello del Ph deve essere quello della disinfezione, quindi compreso tra 7,2 e 7,6.
  3. È necessario effettuare una iperclorazione, quindi con un valore residuo di cloro libero alto.

A seguire, dall’inizio della stagione autunnale fino a marzo/aprile circa, si impiega uno specifico prodotto chimico definito appunto svernante o invernante, da utilizzare in piscina con il gruppo filtrante in funzione per circa 8-10 ore. Gli svernanti devono essere impiegati ogni tre mesi circa, quindi 1-2 volte durante il periodo freddo.

Questi prodotti “lavorano” in maniera ottimale con temperature al di sotto dei 20° per questo è assolutamente sconsigliato pensare di chiudere la piscina quando fa ancora troppo caldo.

Nelle zone molto fredde e soggette a gelate è consigliabile impiegare in piscina dei galleggianti (il cui numero varia in base alla grandezza della piscina). Il movimento costante di questi accessori collegati l’un l’altro vi aiuta a prevenire la formazione del ghiaccio sulla superficie della piscina per tutto l’arco temporale dell’inverno.

Perché è importante la copertura invernale per la tua piscina?

A fine stagione estiva oltre alle operazioni legate alla pulizia generale della struttura e allo svernamento si deve intervenire anche con l’installazione di una copertura invernale, adeguata al modello e alle dimensioni della piscina. Coprire la struttura con un telo invernale vi aiuta a salvaguardarla dalle intemperie: in primis protegge la piscina dalla luce solare e quindi dalla formazione di microrganismi, alghe, batteri. Inoltre mantiene pulita l’acqua da sporcizia, foglie, tenendola pulita e igienica oltre a garantire una salvaguardia totale del liner.

Le coperture invernali per piscine fuori terra

I teli invernali per piscine fuori terra sono generalmente in poliuretano. Si tratta di coperture facili da installare, più resistenti rispetto ad un telo estivo, sono universali e quindi adattabili a piscine di tali misura indipendentemente dalla marca. Per il fissaggio sono corredate da una corda elastica o sistema similiare, sempre venduta in dotazione.

Sul sito San Marco è possibile trovare anche teli invernali in pvc professionali specifici per i modelli Ischia, Capri e Pantelleria. Questi modelli sono totalmente Made in Italy, più spessi rispetto a quelli in PE e più resistenti nel tempo.

Le coperture invernali per piscine interrate

Questi teli sono il sistema più collaudato per coprire la vostra piscina interrata nel periodo di inutilizzo. Si caratterizzano per i tubolari di fissaggio (definiti anche salsicciotti) che una volta riempiti d’acqua fungono da zavorra. Permettono di proteggere totalmente la piscina nella stagione fredda e sono di facile installazione, sebbene per i modelli da 500x300 cm in su è preferibile il montaggio in due persone.

Le coperture invernali San Marco indicate per piscine interrate sono realizzate in poliuretano, sono totalmente Made in Italy, corredate di asole per evitare movimenti e spostamenti in caso di vento e i bordi sono retro saldati e occhiellati in alluminio per un eventuale maggiore rinforzo. 

Per evitare l’antiestetica e antigienica pozza d’acqua si consiglia sempre il supporto di una pompa svuota teli in grado di aspirare l’acqua che si forma al centro della copertura in caso di pioggia.

È bene specificare che il trattamento invernale della piscina rientra tra quelle operazioni di manutenzione ordinaria che vi aiuteranno a salvaguardare la piscina nel corso del tempo, ottimizzando tempi di pulizia e costi di manutenzione.

Scritto da Gruppo San Marco

Prodotti collegati a questo articolo

0 Commenti

Scrivi Commento

Nome:
 
Commento:
Nota: HTML non è tradotto!
Captcha