Antialghe per piscine fuori terra e interrate: come utilizzarlo?

Acqua torbida e alghe in piscina: quali sono le cause

Quando l’acqua della piscina diventa particolarmente torbida, il fondo e le pareti risultano scivolose e si intravedono delle ombreggiature verdi, siamo decisamente in presenza delle alghe in piscina. La causa principale delle alghe in piscina è la disinfezione non efficiente e in questi casi per riportare l’acqua in condizioni ottimali per i bagnanti è necessario intervenire con un programma di pulizia e in seguito un trattamento antialghe per piscina specifico.

Quando utilizzare l’antialghe?

Gli antialghe per piscina sono comunque sempre consigliati anche in mancanza di alghe per contrastare l'acqua verde e torbida. Prevengono la formazione di alghe che si depositano sulle pareti, sul fondo della piscina e possono essere utilizzati negli skimmer, se presenti, o direttamente nella vasca. L’antialghe è consigliato a tutti i possessori di piscine interrate e fuori terra in particolare quando la temperatura è molto alta, quindi in estate piena. Se in piscina sono già presenti le alghe, buona norma è innanzitutto regolare il pH dell’acqua e in seguito intervenire con un buon prodotto antialghe, per poi eliminare i residui con un aspirante per piscine. Inoltre è opportuno un uso regolare dei prodotti antialghe durante tutta la stagione estiva, come trattamento di prevenzione e mantenimento.

Trattamento antialghe piscina: quali prodotti utilizzare per eliminarle?

L’antialghe viene dunque utilizzato prevalentemente per prevenire la formazione di alghe. Nei periodi in cui la temperatura esterna non è eccessiva, la presenza del prodotto antialghe all’interno dei pastiglioni multiazione è sufficiente a prevenire la formazione, mentre con delle temperature più elevate quel quantitativo non è sufficiente per cui si rende necessario utilizzare un prodotto antialghe specifico.

Antialghe concentrato non schiumogeno San Marco

Per eliminare le alghe in piscina è quindi necessario attivare azioni di contrasto soprattutto nei periodi più caldi. Il concentrato liquido antialghe Pool Specialist di San Marco è un prodotto ideale per prevenire le alghe e mantenere l'igiene nella tua piscina fuori terra o interrata. Diversamente da altri prodotti, l’antialghe concentrato San Marco evita la formazione della schiuma in acqua.

Antialghe 4 azioni

Si tratta di un prodotto innovativo con diverse funzioni:

  • antialghe per prevenire alla formazione di microrganismi, che danno all'acqua quel colore verdastro e rendono la superficie della piscina viscida
  • floacculante per catturare le particelle ed eliminare la torbidità dell’acqua; dopo aver effettuato questo trattamento è necessario utilizzare una scopa aspirafango per aspirare i detriti depositati a terra (diversamente appena entrarenno i bagnanti in acqua solleveranno nuovamente i detriti e li rimetteranno in circolo).
  • anticalcare per catturare i metalli che navigano nell’acqua; questo elemento contrasta la durezza dell’acqua che solitamente è causa di una antiestetica patina bianca sul liner e può creare problemi anche agli impianti di filtrazione.
  • schiarente, un’azione che permette un'acqua cristallina e limpida, priva di torbidità.

Utilizzando questo prodotto si raggiunge un livello ottimale di pulizia e limpidità dell’acqua.

Tempistiche e dosaggio antialghe in piscina

Spesso i nostri clienti ci chiedono: “Quanto antialghe va messo nella piscina?“ “Come calcolo l’antialghe da mettere in piscina?” “Quanto antialghe per metro cubo mettere in piscina?” “Se utilizzo l’antialghe in piscina, dopo quanto tempo si può fare il bagno?

Per un trattamento ottimale dell’antialghe è consigliabile intervenire con il prodotto in maniera costante circa una volta a settimana e preferibilmente in serata, quindi lasciando agire il prodotto per una notte ed evitando che i bagnanti entrino in piscina subito dopo.

Sia per l’antialghe non schiumogeno concentrato che per l’antialghe 4 azioni, le dosi consigliate sui prodotti San Marco sono:

  • Trattamento di mantenimento: 0,35 lt ogni 100m3.
  • Trattamento d’urto, quindi con una cospicua presenza di alghe: 1 lt ogni 100 m3 d’acqua.

Inoltre durante il trattamento antialghe è sempre consigliabile posizionare il filtro in modalità ricircolo.

Buon bagno a tutti!

Scritto da Gruppo San Marco

0 Commenti

Scrivi Commento

Nome:
 
Commento:
Nota: HTML non è tradotto!
Captcha
  • Visa Electron
  • Visa
  • Paypal
  • Mastercard
  • Maestro
  • Cirrus
  • Postepay
  • Bancomat
  • Sella Personal Credit